La fine dell’estate ha visto l’inaugurazione del reparto Kids nella storica boutique Tiziana Fausti, riorganizzando il layout spaziale per ospitare uno spazio retail rivolto ai bambini.
Dal precedente spazio commerciale di Via Monte Sabotino, ora riservato al mondo urban delle sneakers THE F1RST, l’allestimento per il negozio Kids si sposta nello storico store donna, rimodernando la propria immagine su progetto dello studio di architettura Storage Associati.

Tiziana fausti Kids vista da ingresso
banco cassa boutique bamnbini Tiziana fausti Kids
volumi espositori vetrine boutique Tiziana fausti
vetrine ripiani trasparenti boutique Tiziana Fasuti

Il layout espositivo

Da progetto dello studio Storage Associati, lo spazio retail dedicato ai bambini assume una configurazione dinamica e fresca al piano terra della boutique Tiziana Fausti.
Gli elementi espositivi si sviluppano in verticale disponendosi come un perno al centro dello spazio.
Il flusso di clienti si distribuisce così in modo circolare, evitando vuoti spaziali.

Lungo le vetrine laterali sono disposti altri elementi verticali che sfruttano la doppia visibilità sia da esterno, che da interno per la distribuzione della merce.
Ripiani trasparenti consentono alla luce naturale di invadere lo spazio interno, divincolandosi tra i prodotti esposti.

La vetrina sulla sinistra rispetto all’ingresso riprende invece la tipologia utilizzata nel reparto donna con volumi cilindrici si innalzano a diverse altezze. Sfruttandone l’essenzialità espressiva, questi volumi con rivestimento superiore in moquette sono disseminati anche all’interno dello spazio retail, movimentando l’allestimento.

Un negozio dedicato ai bambini che si ispira al mondo dei più piccoli, con prodotti espositivi dinamici e flessibili configurati con il tema dell’incastro.

boutique bambini Tiziana Fausti espositori
espositori vetrina boutique bambini
espositori cilindro moquette
vetrina espositiva retro cassa boutique bambini
carta da parati camerino

È tutta una questione di incastri

Alla base del progetto di retail design è sicuramente la logica della connessione tra i vari elementi.
Proprio come nelle costruzioni Lego, anche ripiani in plexiglass e tubolari in legno si incastrano a vicenda permettendo diverse configurazioni di progetto, a loro volta inserite nel pannello di fondo.

Questa logica espositiva semplice e pratica si concentra sull’utilizzo di tre elementi differenti.

Il primo, e fondamentale è essenziale per definire le diverse altezze di esposizione, essendo l’elemento che comunica con la parete di fondo. Si tratta infatti di un tubolare in legno con un’estremità sagomata in modo da potersi inserire in qualsiasi punto della parete reticolare di fondo.
La sua lunghezza è stata quindi lavorata attraverso una sezione specifica per poter incastrare gli altri due elementi espositivi: mensole in plexiglass e tubolari per l’appenderia.

I primi sono stati realizzati ovviamente della stessa larghezza della sezione in tubolare, diventando così segni visibili leggeri intercambiabili a vicenda.
I tubolari usati per l’appenderia sfruttano invece il negativo della sagomatura riportando lungo il proprio diametro gli elementi di incastro che garantiscono stabilità e linearità visiva.

appenderia incastro tubolari
vista frontale parete attrezzata
vista laterale appenderia incastro bambini

Dare nuova vita agli elementi espositivi

Il mondo del retail design è in continuo cambiamento. Per far fronte all’incessante alternarsi di tendenze del mondo della moda, anche gli spazi che la ospitano devono adattarsi sviluppando nuove configurazioni.
Fondamentale per evitare sprechi di ogni genere è quindi progettare arredi che possano nel corso del tempo subire variazioni e rendersi flessibili a nuovi cambiamenti.

È questo il caso delle pareti attrezzate scelte per l’allestimento dedicato ai bambini nella storica boutique Tiziana Fausti. Pareti attrezzate che sfruttano i vuoti tra i diversi pannelli in legno incrociati per consentire l’incastro di tubolari in legno. Recuperate dall’allestimento originario del negozio Kids, le pareti traforate in legno sono state sottoposte a un attento controllo qualità con una minuziosa ripresa dei tratti rovinati.

Allo stesso modo anche alcuni arredi esistenti, come la vetrinetta retro cassa, hanno ricevuto nuova grinta attraverso una nuova pellicolatura, per uniformarli all’estetica generale.

Una nuova vita che li caratterizza di un’anima fresca e dinamica, che ricalca in pieno il carattere frizzante dei bambini, reinterpretato in chiave di design per la storica boutique di lusso nel cuore di Bergamo.

dettaglio ripiani pellicolati
error: Content is protected !!