Tavolo omelette
cucina pop alto
cucina pop lato

Tavolo Omelette

 

Omelette è un simpatico tavolo a penisola, nasce dall’esigenza di avere un appoggio asimmetrico, con una parte più larga e confortevole e una più stretta da appoggiare a muro.

Progetto: Alice Tebaldi
Anno: 2014

Difficile scegliere un tavolo al giorno d’oggi: tanta scelta guidata soprattutto dalle forme e dai materiali in voga. Ma se si volesse qualcosa di originale, partendo dalla sagoma fino ad arrivare alla visualizzazione simbolica della stessa? Il Concept di questo Progetto nasce sì dall’esigenza di avere un tavolo sagomato ma anche dal bisogno di un elemento caratterizzante all’interno dell’ambiente casalingo. La sua forma sinuosa che ricorda quella di un uovo all’occhio di bue permette di avere comunque agio in ogni suo punto, preserva ergonomicamente gli spazi dedicati alla persona e la possibilità, come in tutte le forme tonde, di adattarsi a più commensali. Da qui infatti l’idea “orientaleggiante” del tuorlo centrale rotante, simbolo di convivialità e condivisione. Con un punto d’appoggio cilindrico centrale e due gambe su ruote il tavolo Omelette può essere spostato facilmente al centro della zona pranzo e poi riposizionato a riposo a muro. Nelle prime immagini la versione con il top rivestito in GetaCore® (una lastra di Solid Surface da 3 mm. composta da un terzo di resina acrilica e due terzi di minerale di roccia) di colore bianco posato a 45° con taglio sagomato anche del legno sottostante laccato dello stesso colore. Il “tuorlo” centrale in legno laccato arancio ruota libero su di un supporto girevole e può essere anche tolto e usato nella sua versione ‘tagliere’ completamente in legno. Il cilindro centrale e due gambe su ruote sono in acciaio lucido e le ruote di design sono della OgTM Rotola Collection. L’ultima immagine della versione “mini” di Omelette customizzata su richiesta, con gambe e cilindro in ferro laccato bianco e un top semplice in Mdf laccato opaco texturizzato.

Tavolo Omelette

 

Omelette è un simpatico tavolo a penisola, nasce dall’esigenza di avere un appoggio asimmetrico, con una parte più larga e confortevole e una più stretta da appoggiare a muro.

Progetto: Alice Tebaldi
Anno: 2014